Delivery by bike: Nexive arriva prima

Dall’indagine effettuata nell’ambito del progetto UE Cyclelogistics, Nexive è risultato il primo operatore postale per numero di bici utilizzate in Italia.

Obiettivi: 

  • aumentare l’efficienza nel recapito abbattendo l’impatto ambientale per le consegne.

La propensione all’impiego quotidiano di biciclette, per effettuare le consegne di corrispondenza e pacchi leggeri in città, è eredità culturale della casa madre olandese (PostNL) e, nonostante la morfologia e l’urbanistica delle città italiane siano meno “bike-friendly” rispetto alle pianeggianti piste ciclabili olandesi, Nexive ha mantenuto fede anche nel Belpaese al proprio impegno per consegnare a impatto zero in bicicletta, recuperando al contempo efficienza della consegna nei centri storici e nelle aree urbane a più alta densità abitativa. 

La flotta di Nexive è costituita per il 34% da mezzi a pedali Made in Italy: 415 biciclette che viaggiano in tutta Italia percorrendo oltre 1 milione di chilometri all’anno per raggiungere l’80% delle famiglie italiane e consegnare mediamente 100 milioni di buste e 1 milione di pacchetti leggeri. Un risparmio significativo in termini di impatto ambientale: oltre 10 Tonnellate di emissioni di Co2 evitate all’anno

In virtù dei vantaggi ambientali, economici e sociali, Nexive continuerà a investire in ciclologistica ampliando la propria flotta con nuove biciclette a pedalata assistita che possano sostituire gli scooter per i tragitti più lunghi e con dislivelli impegnativi, permettendo di effettuare ancora più consegne a mezzo bici e ridurre ulteriormente l’impatto ambientale delle operazioni di business.

Per approfondire:

Infografica Geografia delle Nexive Bike